Un test per analizzarci

innuova
gennaio 3, 2013

IMG_6462In un articolo su Science nel 2000, Rita Levi Montalcini descrisse il suo carattere così, con poche pennellate: “L’assenza di complessi psicologici, la tenacia nel seguire la strada che ritenevo giusta, l’abitudine a sottovalutare gli ostacoli, mi hanno aiutato enormemente ad affrontare le difficoltà della vita. Ai miei genitori devo anche la tendenza a guardare gli altri con simpatia e senza diffidenza”.

Nelle molteplici interviste che ha concesso diceva sempre di guardare al futuro e non al passato, di avere un’intelligenza mediocre ma di sapersi impegnare molto. Confrontarci con queste skills può aiutarci a cogliere aspetti della nostra personalità che aiutano o ostacolano il raggiungimento degli obiettivi voluti. Un piccolo test in 5 domande da sottoporre a noi stessi per proporci strategie di miglioramento.

Buon esercizio

1. Quanto siamo inclini a guardare avanti, a pensare al futuro muovendoci in un’ottica di sperimentazione?

2. Tendiamo ad ingigantire gli ostacoli che incontriamo, utilizzarli come scudo per fermarci?

3. Siamo capaci di perseverare per gli obiettivi a cui tendiamo, lavorandoci con cura, impegnandoci, facendo del tutto per raggiungerli?

4. Quanto siamo intrisi di complessi psicologici (nel senso della presenza di una serie di sentimenti di tipo cosciente, sgraditi, inevitabili, arrecanti incertezze e ansie e non alterabili con il ragionamento) che appesantiscono la nostra energia?

5. Siamo capaci di guardare positivamente  gli altri, spinti da una curiosità di conoscenza e di simpatia?

Pina De Angelis

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × quattro =